martedì 19 maggio 2020

Differenza tra Aloe Vera e Aloe Arborescens

La notorietà dell’aloe è ormai indiscussa eppure non tutti sono a conoscenza del fatto che ne esistono ben 350 varietà. Sebbene la più famosa sia l’aloe vera, la regina indiscussa delle piante fitoterapiche è l’Aloe Arborescens, ben tre volte più efficace della sua concorrente.

Differenza tra Aloe Vera e Aloe Arborescens
Differenza tra Aloe Vera e Aloe Arborescens 

Le proprietà dell’Aloe Arborescens sono innumerevoli,

Antiossidante, antinfiammatoria, antidolorifica e ha anche funzioni gastro-protettive.
E sono solo alcuni dei vantaggi che apporta al nostro organismo.

Attualmente l’Aloe Vera si è imposta sul mercato perché la sua produzione è molto più conveniente, sebbene le proprietà terapeutiche siano inferiori rispetto a quelle dell’Aloe Arborescens.

Tuttavia non bisogna scoraggiarsi, in Italia è presente un’azienda che nonostante gli elevati costi di produzione antepone la più salutare cura dell’organismo. HDR, la società che da oltre vent’anni si occupa dell’Aloe Arborescens, ha ottenuto nel tempo svariati riconoscimenti.

I prodotti finiti della HDR non prevedono la presenza di parabeni,

Petrolati, oli minerali, allergeni e profumazioni. Un altissimo livello qualitativo di produzione completamente “made in Italy”: la “Community del Benessere di HDR”.
Stai per mettere gli occhi su una serie di informazioni scientifiche, analisi e ricerche universitarie che ti permetteranno di comprendere in completa autonomia qual è la migliore Aloe in assoluto e di uscire dal vortice di informazioni confusionarie in cui è probabile che sei stato risucchiato.


Per arrivare a determinare la vincitrice sarebbe troppo riduttivo e superficiale farti la semplice classifica dei prodotti senza nessuna spiegazione, infatti non troverai nessuna classifica dei prodotti migliori, ma analizzeremo 3 passaggi che ti porteranno a capire qual è la migliore Aloe da assumere, poi sarai tu a scegliere:

In primis andiamo a vedere se l’Aloe è tutta uguale

Ne esistono differenti varietà. Se esistono, qual è la varietà di aloe che ha maggiori proprietà benefiche rispetto ad un altra;

Il luogo di provenienza e le modalità di coltivazione sono un aspetto importantissimo, da non sottovalutare;

Il metodo di lavorazione dell’Aloe e la concentrazione di principi attivi sono parametri che fanno tutta la differenza di questo mondo per determinare qual è la migliore aloe da assumere.

1)Quale varietà scegliere?

La pianta di Aloe è unica in natura, per la qualità e la quantità di principi attivi in essa contenuti.

Per queste sue caratteristiche è definita la regina delle piante fitoterapiche, ma è importante sapere che ne esistono oltre 350 varietà.

Le più note e soprattutto quelle con proprietà salutari e medicinali maggiori sono due:
1) L'Aloe Vera (barbadensis)
2) L'Aloe Arborescens
quindi diciamo che la scelta si riduce essenzialmente a queste due varietà.

A questo punto già la prima domanda potrebbe venirti in mente: “Perché tra le oltre 250 varietà ne vengono utilizzate sono due?”
Perché l'Aloe Arborescens contiene in assoluto la maggiore concentrazione e varietà di principi attivi, mentre l'Aloe Vera ai fini produttivi garantisce una maggior quantità di prodotto.


Maggiore rendimento in termini di quantità di prodotto

Questo è anche il motivo per cui la quasi totalità dei prodotti in commercio contiene Aloe Vera, maggiore rendimento in termini di quantità di prodotto e quindi minori costi di produzione.

Di seguito una tabella estratta dalla relazione della Fondazione Raphael (Svizzera) che compara il contenuto di diversi aminoacidi presenti nelle due piante:

         Aloe Vera   Aloe Arborescens
 Triptofano (ppm) 30 57,6
 Fenilanina (ppm) 14 17,33
Serina (ppm) 20 20,69
Istidina (ppm) 14 21,37
Prolina 17  113,00
Tirosina 14 19,97 
Arginina 14 19 

Questa tabella riguarda solo alcuni principi attivi delle centinaia presenti, tutti in quantità note­volmente superiori nell'Aloe Vera.

Inoltre da ulteriori analisi, le differenze degli aminoacidi sono risultate ancora più evidenti a vantaggio dell'Aloe Arborescens, ma questi parametri variano molto in base al luogo di coltivazione delle piante prese in esame.

Di fronte a questa evidenza, una domanda viene spontanea: sebbene le proprietà terapeutiche risultino essere superiori rispetto all'Aloe Vera, come mai non utilizzano tutti l'Aloe Arborescens?

La risposta è molto semplice: L'alta resa delle foglie e la facile trasformabilità della polpa in gel da bere, ha reso l'Aloe Vera la più utilizzata e conosciuta al mondo.

Le foglie di Aloe vera possono arrivare a pesare anche 2 kg, mentre quelle di Aloe Arborescens arrivano a pesare massimo 200 grammi.

2)Provenienza e coltivazione dell'Aloe

La provenienza e le modalità di coltivazione dell’Aloe sono un parametro da tenere molto in considerazione quando scegli un prodotto.

Provenienza e modalità di coltivazione dell’Aloe
Provenienza e modalità di coltivazione dell’Aloe


Puoi fidarti dell’Aloe proveniente da Stati Uniti, Sud America o Cina?

In molte di queste zone ci sono enormi distese di terreni trattati intensamente con glifosato e coltivazioni di piante OGM.

In Italia è vietato produrre OGM ed anche l’utilizzo del glifosato è vietato in alcuni ambienti frequentati da persone come parchi giardini, campi sportivi e zone ricreative, aree verdi interne a complessi scolastici e strutture sanitarie.

Il divieto di utilizzo si estende anche all'agricoltura, in particolare è vietato nel periodo che precede il raccolto, perché con buona probabilità è una sostanza cancerogena per gli esseri umani.

Il problema quindi si pone quando i prodotti vengono dall'estero perché in quegli Stati non esistono questi divieti.

Da oltre 20 anni i terreni vengono imbottiti con queste schifezze e le conseguenze sono colture improduttive e piante “POVERE” dal punto di vista dei nutrienti.

L'Aloe Arborescens contiene micronutrienti come il manganese, rame

L’Aloe infatti contiene molti micronutrienti come il manganese, rame, potassio, ferro, magnesio, calcio e zinco, che sono essenziali per la vita dell’uomo e che proprio il glifosato distrugge.

Inoltre anche se il glifosato o altri pesticidi vietati in Italia non vengono utilizzati direttamente nelle coltivazioni di Aloe, l’ambiente (aria e falde acquifere) ne sono ormai contaminate visto il loro largo utilizzo.

Quindi le piante possono assorbire queste sostanze potenzialmente cancerogene per l’uomo.
Un recente studio effettuato nello Stato del Mississippi sui residui dei pesticidi presenti nell’acqua piovana e nell’aria, ha identificato pesticidi – tra cui anche il glifosato – nel 75% dei campioni analizzati.

Quindi prima di acquistare faresti bene ad informarti sulla provenienza dell’Aloe. Il nostro consiglio è quello di scegliere sempre Aloe proveniente da coltivazioni biologiche italiane.



Azienda Italiana con 20 anni di esperienza nei prodotti con base l'Aloe Arborescens. 
Hai a disposizione uno sconto del 10% su tutti i prodotti, dato da noi come Co-Partner, 
in più lo sconto segnalato sotto ogni articolo 
APPROFITTANE SUBITO!  Catalogo prodotti Aloe-Beta persone
Prodotti di base Aloe Arborescens, per la salute degli animali CLICCA QUI
Per sapere come avere, il tuo negozio del benessere gratis  CLICCA QUI

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per averci inviato un commento o per chiedere informazioni